Sei in: Home  >  Tornei  >  FIPAV

FIPAV

Le origini del beach volley in Italia risalgono alla metà degli Anni ‘40, quando in varie parti del Paese i militari americani impegnati nella seconda Guerra Mondiale si divertivano a giocare a pallavolo sulla sabbia nei momenti di relax. Le squadre, non disponendo di una codificazione dei regolamenti, erano composte da due, tre o addirittura sei giocatori a seconda delle occasioni.

Nei primi Anni ‘80 i vacanzieri italiani “importarono” il beach volley, che cominciò a diffondersi molto velocemente sul litorale laziale, marchigiano e quello romagnolo. Il primo torneo ufficiale in Italia venne organizzato nel 1984 da Angelo Squeo, già azzurro nell’indoor, e all’epoca giocatore sulla sabbia, ma destinato a firmare pagine importanti nella storia di questa disciplina, prima nel nostro Paese e poi come dirigente internazionale. Per circa un decennio (‘80-’90) il beach volley ha continuato ad essere uno sport amatoriale, promosso essenzialmente dalla voglia di divertimento dei protagonisti, ma al contempo ha cominciato ad essere “canonizzato” con la nascita dei primi circuiti privati dotati di montepremi. Nel 1989 nelle Marche venne organizzato il primo circuito regionale della disciplina.

Tra la fine degli Anni ’80 e l’inizio degli Anni ’90, Italia, Brasile, Stati Uniti e Giappone hanno ospitato alcune tappe del World Series, il circuito della FIVB (l’attuale World Tour). In quest’ambito, nel 1989 a Jesi (AN), venne organizzata la prima tappa in Italia. Nell’occasione Gianni Errichiello e l’attuale tecnico della Nazionale maschile, Dionisio Lequaglie, si piazzarono secondi alle spalle dei leggendari Sinjin Smith e Randy Stoklos. Sul gradino più basso del podio salì un’altra coppia a stelle e strisce, Karch Kiraly e Steve Timmons, destinati a diventare grandi protagonisti del Campionato Italiano con la maglia di Ravenna.

Il beach volley cominciava a riscuotere un successo sempre maggiore ed è per questo motivo che nel gennaio 1990 la Federazione Italiana Pallavolo istituì la prima commissione del beach volley italiano, incaricata di redigere il primo Statuto, ovvero l’atto ufficiale con il quale il beach volley veniva riconosciuto come una vera e propria disciplina e non più come semplice gioco praticato in maniera friendly.

Il primo Campionato ufficiale in Italia “2 contro 2” risale al 1994, alla vigilia dell’esordio ufficiale del beach ai Giochi Olimpici di Atlanta (1996), dove l’Italia venne rappresentata dalle coppie Andrea Ghiurghi-Nicola Grigolo e Annamaria Solazzi-Consuelo Turetta. Migliori risultati di sempre ai Giochi Olimpici sono i due quinti posti ottenuti dalle coppie femminili Solazzi-Bruschini (Sidney 2000) e Perrotta-Gattelli (Atene 2004). Da quel momento in poi la disciplina conobbe una diffusione sempre maggiore nel nostro Paese, un lungo percorso durato all’incirca un sessantennio che è culminato con l’organizzazione dei Campionati del Mondo a Roma, i primi in assoluto in Italia.

 
 
SAVE THE DATE
18-23 giugno 2013
INGRESSO GRATUITO

Tutti i diritti riservati © 2013 http://www.beachvolleyroma.it
FIPAV - Federazione Italiana Pallavolo - Via Vitorchiano 107-109 00189 Roma - P.I. 01382321006 - C.F. 05268880589